Filippo Sorcinelli. Elevarsi alla bellezza con grazia e libertà.

Filippo Sorcinelli. Elevarsi alla bellezza con grazia e libertà.

Mi perdo in punta di piedi nel silenzio della tua affollata anima.

Quando si va alla scoperta di un marchio di fragranze, e quindi delle stesse, inevitabilmente ci si sofferma sulla bellezza e l’armonia delle composizioni, sul principio ispiratore dell’autore, sulla qualità delle materie utilizzate, sulla forma filosofica e sulla sostanza materiale. E poi, cos’altro c’è?

Scavalcando l’ultimo gradino e facendo un salto si può arrivare a sentire quella sensazione di assoluta leggerezza e libertà – quella che si può avere solo assorbendo lo spirito delle cose – l’incredibile sensazione di conoscere l’anima delle fragranze. Quella parte, cioè, sottintesa e ricca di colori che si può avere il piacere di scoprire solamente parlando con chi, con mente e cuore, dedica istanti di vita a creare soprattutto per la propria gioia. Che inevitabilmente diventa quella degli altri.

Sto parlando di Filippo Sorcinelli e del suo lavoro mente e cuore in UNUM Parfum e LAVS.

unnamed

Dal suo pensiero poliedrico e dal suo tuffarsi continuamente nel flusso della creatività e della vita nascono progetti non solo coinvolgenti, ma veri, la qualità vien da sé come i risultati incredibili che sta ottenendo. Tutto questo senza compromessi con sé stesso.

Filippo ama raccontarsi silenziosamente in quello che fa. La sincerità dei suoi pensieri si riflette nelle fragranze che medita ed il suo filo creativo genera continuamente nuovi stimoli e idee. Per Filippo la nicchia è anche “Contaminazione artistica” ed io condivido pienamente il suo pensiero. Il suo percorso è sicuramente partito dal suo amore per la musica e l’arte: dopo la maturità d’Arte conseguita a Fano iniziò a dar vita ad esposizioni pittoriche ed installazioni. Nello stesso tempo frequentò il Conservatorio Rossini di Pesaro, concludendo i suoi studi al Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. 

Nel 2001 diede vita all’Atelier Lavs che si occupa dello studio e realizzazione di vesti sacre, di suppellettili ed accessori per la sacra liturgia. Lavs oggi rappresenta un’eccellenza Italiana all’estero. Vestendo gran parte della diocesi ed il  Sommo Pontefice.

Ho avuto l’opportunità di vivere le energie che si muovono nel suo Atelier a Sant’Arcangelo di Romagna e sono la prova che davvero c’è bisogno di essenzialità, di un ritorno ad un pensiero lineare che si racconta semplicemente per quello che è. Senza compromessi, servendosi della bellezza per produrre altra bellezza. Arte in ogni sua forma.

La gentilezza e la genuinità con cui mi ha accolta nel suo mondo mi ha piacevolmente sorpresa, il suo raccontarsi e parlare in tutta franchezza del suo lavoro come se parlasse di ‘pane e sogni realizzati’, fa capire quanto sia realmente necessario ripartire da quello che amiamo fare. Dal primo pensiero del mattino all’ultimo della sera. Farlo e basta. Per noi stessi. E, come ho scritto, inevitabilmente giungerà agli altri. Diretto e spiazzante.

La materia che si plasma grazie ad un pensiero limpido.

Le sue fragranze mi hanno fin da subito colpita per eleganza, la loro anima è sfaccettata e tagliente come un diamante. Da qualsiasi punto di ‘vista’ le si senta regalano un’emozione diversa, una forma che si articola nella mente come una rampicante. Sono rampicanti olfattive. Proiezioni emozionali.

Sono LAVS, OPUS 1144, ROSA NIGRA, ENNUI NOIR, SYMPHONIE-PASSION e l’ultimo che verrà presentato nei prossimi giorni ad Esxence ’17IO NON HO MANI CHE MI ACCAREZZINO IL VOLTO le creazioni olfattive delle quali ne è mente creativa. Un incessante cadere del destino in una dimensione ogni volta nuova. Dalle vesti sacre ed il loro prezioso confezionamento attraverso una profumazione a base d’incenso nacque LAVS, la fragranza che parla di un viaggio.

IMG_2002UNUM_FilippoSorcinelli-1024x450Oltre ad UNUM è nato SAUF_Fragrancesun messaggio più etereo e legato alla tradizione. Con una comunicazione in bianco – in contrapposizione al nero di UNUM – una visione olfattiva che s’innalza verso l’alto. Sono Plein Jeu III – V, Contre Bombarde 32, Voix humaine 8 ispirate nell’essenza e nel packaging alla prima passione di Filippo: l’organo. Richiamano il suono –  la voce – dell’organo che riecheggia nella Cattedrale di Notre Dame de Paris. Effimere ed eleganti.

IMG_2001

Molto di più si può scoprire curiosando nel suo Atelier, per esempio l’organica e onirica linea di gioielli o le installazioni che ti circondano e parlano, quasi sussurrano continuamente una storia. Qualcosa da raccontare.

IMG_1998

Giocare con la materia, non utilizzare una sola forma d’arte per esprimersi, viaggiare in onirico senza abbandonare quello che ci circonda. Esplorare – curiosare – captare – emozionarsi – rinascere  – farlo senza paura.   Tutto questo ed anche più è il mondo di Filippo Sorcinelli e della sua Arte Libera.

Sono sinceramente curiosa di sentire la prossima fragranza… ci vediamo ad Esxence!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box