LA DIETA DEL NASO

LA DIETA DEL NASO

Al bando sensi di colpa, al bando cibi light, che qualche caloria in più ogni tanto non fa male a nessuno!

Lo sapevate che l’olfatto di un soggetto in sovrappeso e obeso sia così tanto sviluppato da riuscire a distinguere l’odore di un cibo anche a distanza? No?

Una ricerca svolta in Inghilterra presso l’Università di Portsmouth, ha analizzato circa 60 volontari sottoponendoli a test per verificare la loro capacità olfattiva. Alla fine dei test si è verificato come a digiuno, sia i soggetti normopeso che gli obesi, avevano capacità olfattive molto sviluppate. Tra i fattori responsabili di questo meccanismo, secondo un’altra ricerca sarebbe la ‘grelina’, un ormone atto a determinare il senso di fame.

Al termine di un pasto, però, i soggetti normopeso dimostravano un olfatto meno sensibile. Diversamente, nei soggetti in soprappeso, , l’olfatto continuava a essere particolarmente sensibile agli odori, anche dopo un pasto. È proprio questo fattore che contribuisce ad una continua ricerca di cibo da parte di questi ultimi che avrebbero di conseguenza una maggiore difficoltà nel seguire un’alimentazione equilibrata.

È incredibile pensare che una molecola sia capace di sollecitare le cellule olfattive, aumentando le nostre capacità olfattive, che contribuirebbero a loro volta ad accentuare il senso della fame!

smellyfood ficcanasando

Per affrontare questa condizione ed aiutare le persone che soffrono di obesità, potrebbe essere di enorme aiuto l’aroma dei cibiPer l’appunto, più intensa è l’aroma di un cibo, minore ne è la quantità mangiata.

Il Food & Biobased Research Institute  ha verificato che offrendo a dieci volontari diversi budini alla vaniglia con una crescente intensità di aroma. Il risultato osservato è stato quello che all’aumentare dell’aroma, minori erano le quantità mangiate dai partecipanti, dal 5 al 10%.

Da questo si può facilmente dedurre che grazie alla presenza di un intenso odore, il cervello verrebbe preso in giro ed esso stesso fa si che il soggetto mangi porzioni più piccole fino a smettere. Un metodo perfetto per studiare un metodo di dimagrimento nei casi gravi di obesità!
A questo proposito oggi sono state studiate delle “Diete olfattive”. La dieta S promette, grazie al naso, di aiutare a perdere peso due volte più velocemente rispetto tutti i regimi dietetici classici. Le persone che hanno fame o sono molto in sovrappeso necessitano di consumare cibo anche attraverso il naso. La conclusione quindi è: si può perdere peso attraverso l’uso degli aromi in quantità e tipologie differenti? Sì!  Il segreto del dimagrimento potrebbe essere allora: i cibi dall’aroma più intenso possono facilmente ingannare il cervello facendogli credere di aver già consumato una quantità maggiore di cibo.

catfat

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box