Se sei triste… annusa il Rosmarino!

Se sei triste… annusa il Rosmarino!

Si sa, un po’ come le stagioni anche il malumore va e viene… la tristezza, la nostalgia, insomma sensazioni che preferiremmo non avere mai ma che in un certo senso riequilibrano il tutto.

Pensateci per un istante… non vi annoierebbe essere sempre felici? A volte qualche malumore serve per farci analizzare la nostra condizione, per capire cosa per noi è veramente importante, i nostri errori, per dare una svolta a qualcosa… ma qual ora non fosse il momento giusto per essere giù sappiate che correrebbe in nostro aiuto il Rosmarino! Si perché pare che il nostro fidato alleato in cucina sia anche un fidato compagno nel tempo libero: respirarne il suo aroma fa bene al cervello e migliora anche il tono dell’umore.

Molte delle proprietà farmacologiche di questo arbusto ci sono già note: contiene acido carnosico e acido rosmarinico, utili nel contrastare l’Alzheimer, il peggioramento cognitivo e i disturbi della memoria (quindi utile anche da inserire in una dieta). Ma come fa?

 

rosmarino ficcanasando blog

Le benefiche proprietà del Rosmarino derivano soprattutto dai principi attivi contenuti nel suo olio essenziale, autore anche dell’intenso profumo che emana e che lo contraddistingue a livello assoluto. E’ sempre stato una delle piante più amate, fin dagli antichi poiché ricco di virtù terapeutiche, si rivela ancor oggi un alleato formidabile.

Il suo affascinante segreto è una molecola organica chiamata 1,8-cinolo, che occupa più del 35% del suo olio essenziale. Si tratta di una sostanza molto simile all’Eucaliptolo contenuta in percentuali contenute anche nella Salvia  e in altre piante molto aromatiche. Riesce a ‘penetrare’ nei vasi sanguigni attraverso i nostri recettori olfattivi e viene trasmessa dal sangue direttamente al cervello.

sorridere smiling ficcanasando blog

rosemary essential oil rosmarino ficcanasando blog

E’ stato condotto un test e 20 persone hanno inalato rosmarino in dosi differenti. Successivamente i test cognitivi hanno evidenziato delle migliori prestazioni in precisione e velocità nei tester che avevano una più alta concentrazione della molecola nel sangue. C’è effettivamente una corrispondenza tra il buonumore e suo il livello nel sangue, e questo lo attesta la Società Italiana di neuropsicofarmacologia.

L’acetilcolina inoltre pare che predisponga il cervello a lavorare al suo meglio ma al momento non sono chiari i meccanismi che la stimolano tramite l’inalazione d’essenza di rosmarino, è tutto ancora in fase di studio. 

Che ve ne pare? Dopo un amore finito, quando arriva la nostalgia, quando siamo sopraffatti dal lavoro…quando è decisamente un periodo no…annusiamo il Rosmarino! E perché no, vediamo quali delle fragranze che potremmo usare e spruzzarci un po’ alla mattina per allietarci la giornata, contengono del Rosmarino:

 Acqua di Parma Nuova Colonia, Annick Goutal “Mandragore Pourpre”, Caron “L’Eau Cologne”, Estroverso Nobile “1942”, Jean Charles Brosseau “Fleurs d’ombre Bergamote”, Lubin “Galaad”, Van Cleef & Arpels “Midnight in Paris pour Homme”.

smelling good rosemary ficcanasando blog

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box