TUTTOD’UNFIATO. 10 COSE CHE ODIO DI TE.

TUTTOD’UNFIATO. 10 COSE CHE ODIO DI TE.

Te, mondo. Te  Universo. Odi Et Amo, questo sarà il mio Liber in tuo onore perché ti odio –a volte – e ti amo – a volte .

E’ primavera. Spuntano le prime margherite, le prime allergie e i primi fastidi.

 

Ti odio perché dovunque io possa andare trovo una fila davanti a me. Ti amo perché posso comunque, nella fila che mi rende un numeretto, a volte socializzare con qualcuno proprio come me.

 

Odio i tuoi insetti quando sono dove non dovrebbero stare, per esempio sul muro perpendicolari al mio cuscino, no no e poi no. Ti amo perché nel loro essere fastidiosi e a volte orripilanti, nel complesso… nella natura, sono bellissimi.

 

Ti odio a volte perché non ho il minimo senso dell’orientamento – tranne che per il negozio di scarpe preferito ovviamente – e tu, sei troppo grande per la mia bussola mentale!! Ti amo perché mi dai tutto questo spazio per stare distante dalle persone che non sopporto – e a volte la distanza non è comunque mai abbastanza.

 

Ti odio perché tutti i meravigliosi odori e profumi che sento, dopo poco svaniscono lasciandomi solo un’immagine di un momento e 8 volte su 10 non li ritroverò mai più come in quell’istante. Ti amo perché comunque li hai creati ed hai fatto si che i francesi almeno utilizzando il profumo, abbiano trovato un depistaggio all’igiene personale.

 

Ti odio per il cerchietto di caffè sul tavolino che fa capolino, quando hai appena pulito ovviamente, subito dopo aver alzato la tazzina. Ti amo perché anche in questi momenti (sempre in luoghi pubblici ovviamente) mi hai donato la nonchalance tale da fingere che non ci sia nulla da guardare.

 

Ti odio perché quando ho bisogno dell’estetista, capita sempre il Lunedì. Ti amo perché comunque l’estetista e la sua pazienza infinita esistono davvero, non come nelle favole!

 

Ti odio quando la mattina l’unico raggio di sole che c’è entra nella fessurina dello scurone e passa incredibilmente tra le mie ciglia, ed io mi sveglio. Ti amo perché comunque quella meravigliosa palla gialla mi da cibo, colori e buon umore.

 

Sì, in fondo in fondo ti odio anche per quando  riesci a rendermi una donna felice e migliore ed in un secondo – vedi le improvvise piogge primaverili post piega – ti riprendi tutto quanto con un ghignetto. Ti amo poco in fondo perché in realtà dopo mi regali un motivo in più per essere felice.

 

Ti odio perché… perché cosa? Ti odio e basta. Punto.

 

 

Sai potrei odiarti perché prima o poi ti libererai di me e tutto questo non potrà ne infastidirmi ne farmi gioire, ma ti amo soprattutto per avermi dato la possibilità di viverlo e di scrivere tutte queste parole.

 

Click.

rainining  people  footwater  coffee circle  ray  wind  mouth

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box